Archivi del mese: dicembre 2008

L’adultera

L’ADULTERA. ( Longanesi, collana Biblioteca dei narratori. ) di GIUSEPPE CONTE

Perché l’episodio dell’adultera, inizialmente, non era stato incluso nel Vangelo di Giovanni?
Forse a questo si puó rispondere che ai suoi inizi il potere eclesiastico non avrebbe potuto tollerare
l’adulterio.
Ma anche altrove, in questo racconto evangelico, si possono trovare significati importanti.
Ad esempio Scribi e Farisei non chiedono al Maestro di dire la sua per essere a loro volta consigliati
sul come comportarsi con la peccatrice, ma per indurlo a sbagliare. Già che se deciderà per il perdono trasgredirà egli stesso la legge di Mosé. Mentre se sarà d’accordo nel condannare l’adultera, verrà meno la sua dottrina votata alla misericordia. Il Maestro si mette si mette a fare dei segni sulla terra.

la recensione di Marino Magliani CONTINUA QUI

Commenti disabilitati su L’adultera

Archiviato in libri

Gli imitatori

Leandro Piantini recensisce Gli imitatori di Marco Bellotto, QUI

Commenti disabilitati su Gli imitatori

Archiviato in libri

Simmetrie

Fabrizio Fantoni recensisce Simmetrie di Elio Pecora una raccolta di poesie, partendo dal poemetto iniziale con cui l’autore introduce il libro:

“E’ una stanza il corpo: / nido-cella-recinto. / Abito in cui bastarsi, / da non potersi assentare un istante. / Gabbia d’ossa e di arterie, / di dove assistere al mondo”.

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Italia De profundis

Italia De profundis è l’ultima fatica letteraria di Giuseppe Genna. Una recensione di Valter Binaghi con qualche nota in più sull’autore.

Lascia un commento

Archiviato in libri

Viaggi a due nell’Europa di questi anni

Recensione di Enrico Fraulini.

Con questo libro, Marina Tevini Torossi ci parla di un nuovo modo di viaggiare considerato che internet ci permette di arrivare ovunque e quindi di farci una cultura via web stando comodamente seduti alla nostra scrivania. Riscoprire allora l’Europa spostandosi con un qualsiasi mezzo di trasporto, diventa come un rapido programma stilato in uffcio da portare a compimento depennando ciò che viene fatto senza entrare nell’essenza delle cose. Un puro e freddo fare senza emozione come navigare sul web di programmi di lavoro.

Lascia un commento

Archiviato in libri

Ben Hur

Uno dei colossal più noti del cinema americano, mitica la scena della corsa delle bighe, una corsa verso la libertà. oggi qualcosa è cambiato ma l’importante è correre con la stessa foga e la stessa forza.

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Il resto a voce

Una raccolta di poesie d’amore di Colomba di Pasquale. Nella recensione di Sebastiano Adernò l’amore qui scritto dall’autrice è come il mare, mare che alterna alta e bassa marea, mare deposito di ogni attimo ed emozione, mare profondo e blu cobalto. Mare sempre in movimento che non conosce quiete e immobilità, così come non conosce abitudina e noia l’Amore vero.

Lascia un commento

Archiviato in libri