Archivi del mese: gennaio 2009

Premio poesia Mario Luzi

Torna per la IV edizione il premio internazionale per la poesia Mario Luzi patrocinato dalla Presidnza della Repubblica.

Per informazioni qui

Lascia un commento

Archiviato in altro

Essere senza destino

Essere senza destino un libro che narra la storia degli ebrei ungheresi scritto da Imre Kertèsz. Un libro snobbato dalla critica e dai lettori che dopo 27 anni dalla pubblicazione fece vincere il nobel per la letteratura al suo autore.

Quando rileggere la storia e non solo quella che che fa più notizia ma anche quella di chi ha condiviso l’esperienza ma in un paese non alla ribalta delle cronache dei genocidi fa capire che siamo tutti abitanti di un unico pianeta.

Lascia un commento

Archiviato in libri

I giovedì di Turro

 I GIOVEDI’ DI TURRO è una manifestazione culturale organizzata dall’Associazione La Conta in collaborazione con il Circolo Arci Martiri di Turro e l’Associazione Le Belle Bandiere. Ogni giovedì a partire dal 22 gennaio 2009 alle ore 21.00 al Circolo ARCI Martiri di Turro, Via Rovetta 14, Milano. Ingresso gratuito con tessera ARCI.
I giovedì di Turro sono coordinati da Anna Lamberti-Bocconi.

Il programma completo.

Lascia un commento

Archiviato in altro

Pazzo di Vincent

“Pazzo di Vincent” è il titolo del libro di Hervè Giubert un giovane scrittore he ha scritto circa 30 libri nella sua pu breve vita. In ritardo lo conosciamo in Italia e di questa opera ci parla Ade Zeno

Lascia un commento

Archiviato in libri

Il lavoro e i giorni

Giovedì 29 gennaio, Roma
Ore 18.30 – Libreria Flexi, Via Clementina 9

Presentazione del libro a cura di Mario Desiati e Stefano Iucci
Il lavoro e i giorni
Venti racconti sui giovani, la precarietà, la disoccupazione

intervengono
Mario Desiati
Stefano Iucci
Raffaele Manica

Lascia un commento

Archiviato in libri

L’adultera

Un romanzo ambientato fra il 32 e il 64 d. C. è, per forza di cose, un romanzo storico. Giuseppe Conte fa il poeta, è critico militante, ma ha scritto e detto più volte e grosso modo: “Se scrivo in prosa, perché raccontare dei fatti miei? La mia è una vita ordinaria, non ha motivi speciali d’interesse. Preferisco le grandi storie, anche i grandi temi”. Di qui, le ovvie accuse di magniloquenza e saccenterìa, che si risparmiano volentieri ai moltissimi narratori di una contemporaneità tanto contemporanea da sembrare antiquaria (Sandro Veronesi, per dirne uno; Maurizio Maggiani, per dirne un altro; il brioso Andrea Vitali, per completare un quasi ideale trittico a contrario). L’adultera sembra l’opera più matura di Conte, ricca dii sfumature e apparenti contraddizioni in oggetto, notevole pas de deux fra due protagonisti drammatici e consapevoli della loro traiettoria umana. 

CONTINUA QUI

Lascia un commento

Archiviato in libri

Dove siamo

A volte crediamo di essere in un posto e siamo altrove, altre, chiudendoci nei mendri della nostra mente, crediamo di essere qualcuno e siamo qualcuna altro. Siamo confusi ogni volta che ci ritroviamo soli con noi stessi e  nei nostri pensieri ci immergiamo.

Commenti disabilitati su Dove siamo

Archiviato in altro