Gatti, volpi, ragni.

“Non toccate la scienza.
E se fate le pentole ricordatevi i coperchi”.

(da L’enciclopedia dall’a alla z)

L’entomologia è una scienza che studia anche i ragni. Gli altri insetti a volte sono permalosi, ma i ragni no. I ragni costruiscono tele per catturare le mosche e se per puro accidente gliele distruggiamo, loro fanno finta di niente e ci pungono. Il loro fare finta di niente è una forma di bugia, ma uno scienziato non deve trarre conclusioni generali sui ragni troppo in fretta.
I gatti e le volpi sono inclusi in questo studio entomologico per le loro caratteristiche di tessitori occulti di trame. Altresì va rilevato che almeno in un caso, un gatto e una volpe, si sono rivelati bugiardi. Al contrario di noi burattini che se diciamo una bugia ci cresce il naso, mentre ai ragni si accorciano le zampe, ai gatti e alle volpi non accade nulla di eccezionale.

Nel suo “Trattato della natura morta e della natura viva” , Pinocchio I detto anche il Traduttore, scrisse: “lasciate stare i ragni, ma guardatevi dai gatti, dalle volpi e da Penelope”.

Nadia Augustoni

Commenti disabilitati su Gatti, volpi, ragni.

Archiviato in altro

I commenti sono chiusi.