Angelie case

Non so come sia andata, forse così, comincia circa tre anni fa, che giravo per i blog e curiosavo, guardavo e rileggevo.
Vado una volta, poi un’altra, tutti i giorni, poi mi dico:
Ma guarda questa qui delle brioches che tipo!! Cioè già mette come insegna del suo blog:
Manginobrioches
che è una cosa storica, curiosa e stuzzicosa, il detto di Maria Antonietta, e poi leggi, e usi la vista anche, perché tutte le volte trovi dipinti interessanti in testa ai suoi testi.
Uno si innamora, insomma:
perché io mi sono innamorato, di quel blog, e per esprimere, significare, dar materia al mio sentimento, mi sono messo ad illustrare i suoi racconti.

Anna Mallamo e Mario Bianco

Commenti disabilitati su Angelie case

Archiviato in libri

I commenti sono chiusi.