Pratictal Hearth

Allievo prediletto nientemeno che di John Cheever all’Iowa Writers’ Workshop, Allan Garganus (North Carolina, 1947), si avvicinò alla scrittura sotto le armi in Vietnam («Il solo modo di restare sani era trovare qualcosa da fare»). Il suo primo romanzo, Oldest Living Confederate Widow Tells All, vendette ben 2 milioni di copie. Autore premiatissimo, affronta temi scomodi come sessualità e integrazione razziale. Approda in Italia, grazie alla preziosa Playground, con il racconto lungo Santo mostro, originariamente compreso in Practical Heart.
Meadows ha 8 anni quando diventa adulto. Accade davanti alla scena di sua madre nuda sotto il veterinario, la Domenica fatidica in cui, per amore verso il padre, Meadows rompe il perverso equilibrio della sua famiglia.
Il padre, Clyde, è un uomo bruttissimo, ma la gente si illumina quando entra in una stanza. Ogni domenica gira il Paese insieme al figlio per distribuire Salvezza sotto forma di bibbie nei motel – «via di scampo» per adulteri, criminali e suicidi nell’America anni ’50 – e lasciare tacitamente libera la moglie di tradirlo.

Commenti disabilitati su Pratictal Hearth

Archiviato in libri

I commenti sono chiusi.